BioEdilizia e Casa Clima
BioEdilizia e Casa Clima


La BioEdilizia punta a realizzare soluzioni edili che rispettino l'ambiente e la salute dell'uomo. CasaClima è uno standard energetico, per edifici che assicurano alta efficienza energetica che si traduce in risparmio di energia e costi.

Edilizia commerciale e industriale
Edilizia industriale commerciale
ed alberghiera

Abbiamo una notevole esperienza per il settore dell'edilizia commerciale e industriale, strutture per le quali è importante realizzare spazi comuni confortevoli, curando le forme di climatizzazione e gli standard di sicurezza.

Edilizia residenziale e di culto
Edilizia residenziale, socio-sanitaria
e di culto

L’attività dell’impresa edile Edilpeja di Peia (Bergamo) è diversificata e specializzata anche per il settore della edilizia residenziale e di culto. Mettiamo la nostra professionalità a disposizione di privati e di Enti pubblici.

Impresa edile Edilpeja

Impresa edile Peia Bergamo
L’impresa edile Edilpeja S.r.l. (già Edilpeja di P. Bertocchi & C. S.n.c. fino al 2006) è stata costituita a Peia, in provincia di Bergamo, nel 1980, quale frutto dell’esperienza professionale dei sig.ri Pietro Bertocchi (tuttora socio),  Natale Bertocchi (tuttora socio e capocantiere) ed Imberti Andrea.


L'esperienza capitalizzata nell'impresa inizia a maturare nel settore edile dal 1971, quando i tre soci erano alla guida dell’impresa Edilpeja di Bertocchi & C. s.d.f.


Dai primi interventi a carattere monoresidenziale, l’attività è nel tempo evoluta fino a realizzazioni di notevole entità a carattere industriale, commerciale, socio-sanitario, multiresidenziale e di interesse pubblico.


Dal 2006 la società è gestita dal Dott. Angelo Bertocchi in qualità di Amministratore Unico (Responsabile amministrativo, finanziario,Gare ed appalti, della qualità), dal Dott. Ing. Graziano Bertocchi quale Direttore Tecnico dei lavori (nonché Responsabile commerciale, degli acquisti e Rappresentante dei lavoratori per la sicurezza sul lavoro), dalla sig.ra Paola Bertocchi nella veste di responsabile del servizio di prevenzione e protezione sul lavoro e dal socio fondatore sig. Bertocchi Pietro nel ruolo di supervisore delle commesse coniugando così tradizione, esperienza, etica negli affari e sul lavoro, competenza ed innovazione.


Nel contempo, le risorse umane, logistiche e tecniche sono state opportunamente adeguate al costante incremento di interventi ed alla diversificazione delle attività che tuttora comprendono anche un completo reparto di scavi e movimentazione, finalizzata alla realizzazione di opere di urbanizzazione e demolizioni, raggiungendo pertanto una completa autonomia nella gestione e nello sviluppo di qualsiasi intervento edile.


La nostra selezionata clientela è un patrimonio consolidato ed il principale veicolo referenziale delle nostre capacità imprenditoriali che combinano la capacità organizzativa con il rispetto delle regole dell’arte, la competitività delle condizioni economiche all’assistenza post-vendita degli immobili o post-consegna delle opere nell’assunzione delle garanzie e responsabilità richieste al costruttore.


La continua attenzione al cliente e la costante ricerca della sua soddisfazione unitamente alla perenne e rigorosa osservanza degli accordi contrattuali e delle norme legislative e di settore la portano a realizzare opere durature, salubri, ecologiche, funzionali e di rilevante qualità estetica e costruttiva (selezionando materiali, tecniche e finiture migliori e performanti in linea con le aspettative del committente).


Operiamo in tutto Bergamo e provincia, nella Val Gandino, in Val Seriana e in tutto il Nord Italia.

Certificazioni

  • Certificato ISO 9001:2008
  • Attestazione SOA
    per la partecipazione ad appalti pubblici


La società Edilpeja è dotata di certificazione ISO 9001: 2000 (ora ISO 9001:2008) dal 2004 e di attestazione S.O.A. in categoria OG1 classifica VI° dal 2006.

Si aggiungono vari corsi frequentati dall'Ing. Bertocchi Graziano (Direttore tecnico dell'impresa edile), quale aggiornamento della sua formazione di ingegnere strutturista e come formazione finalizzata alle specializzazioni, ad acquisire le migliori conoscenze su strutture (sismica, opere speciali di fondazione, verifica ed interventi su edifici esistenti) e su tipologie costruttive differenti dalle tradizionali (in acciaio, in legno), nonché su bioedilizia (Esperto CasaClima Junior) e su aspetti sempre più rilevanti delle costruzioni nuove e/o da ristrutturare (acustica e risparmio energetico) nonché in materia di sicurezza sul lavoro (coordinatore per la sicurezza in fase di progettazione ed esecuzione).


Tutto il team dirigenziale e i lavoratori di Edilpeja Srl sono periodicamente impegnati in corsi di aggiornamento delle competenze e delle specializzazioni.


Agevolazioni Fiscali

La Legge di bilancio 2017 ha previsto la proroga di un anno, fino al 31 dicembre 2017, sia della detrazione del 50% sulle spese per gli interventi di ristrutturazione edilizio che di quella del 65% per le spese relative ad interventi di riqualificazione energetica degli edifici (c.d. ecobonus). Ma le novità non finiscono qui: vediamo, dunque, cosa cambia dal 2017.

Detrazione sulle ristrutturazioni

Come accennato, anche per il 2017, ai fini IRPEF si può fruire della detrazione per le spese sostenute, ed effettivamente rimaste a carico, per la realizzazione degli interventi di recupero del patrimonio edilizio (art. 31, lett. a), b), c) e d), D.P.R. n. 380/2001) sulle parti comuni degli edifici residenziali (fondazioni, tetti, muri maestri, lastrici solari, scale, portoni d’ingresso, vestiboli, anditi, portici, cortili e altre parti dell’edificio ad uso comune), nonché per la realizzazione degli interventi effettuati sulle singole unità immobiliari residenziali di qualsiasi categoria catastale, anche rurali, possedute o detenute e sulle loro pertinenze.


La percentuale di detrazione è pari al 50% nel limite di spesa annuo di 96.000 euro.

Detrazione sul risparmio energetico

Stessa proroga (quindi sino al 31 dicembre 2017) interessa la detrazione del 65% per le spese relative ad interventi di riqualificazione energetica degli edifici.


Non cambiano i limiti e le tipologie di spese agevolabili per cui in linea generale l’ammontare massimo della detrazione di cui è possibile usufruire è pari a:


  • 100.000 euro per gli interventi di riqualificazione energetica di edifici esistenti, che conseguono un valore limite di fabbisogno di energia primaria annuo per la climatizzazione invernale inferiore di almeno il 20% rispetto ai valori riportati nell’apposita tabella;
  • 60.000 euro per gli interventi su edifici esistenti, parti di edifici esistenti o unità immobiliari, riguardanti strutture opache verticali, strutture opache orizzontali (coperture e pavimenti), finestre comprensive di infissi;
  • 60.000 euro per le spese relative all’installazione di pannelli solari per la produzione di acqua calda per usi domestici o industriali e per la copertura del fabbisogno di acqua calda in piscine, strutture sportive, case di ricovero e cura, istituti scolastici e università;
  • 30.000 euro per le spese sostenute per interventi di sostituzione di impianti di climatizzazione invernale con impianti dotati di caldaie a condensazione o con pompe di calore.

Interventi di riqualificazione energetica su parti comuni di edifici

Per gli interventi di riqualificazione energetica relativi a parti comuni degli edifici condominiali o che interessino tutte le unità immobiliari del singolo condominio, la misura della detrazione al 65% è prorogata di cinque anni, fino al 31 dicembre 2021.


La misura della detrazione è ulteriormente aumentata nel caso di interventi che interessino l’involucro dell’edificio (70%) e di interventi finalizzati a migliorare la prestazione energetica invernale e estiva e che conseguano determinati standard (75%).


Le detrazioni sono calcolate su un ammontare complessivo delle spese non superiore a 40.000 euro moltiplicato per il numero delle unità immobiliari che compongono l’edificio.


Per tali interventi i condomini possono cedere la detrazione ai fornitori che hanno effettuato gli interventi nonché a soggetti privati, con la possibilità che il credito sia successivamente cedibile. Rimane esclusa la cessione ad istituti di credito ed intermediari finanziari.


Tali detrazioni sono usufruibili anche dagli IACP, comunque denominati, per gli interventi realizzati su immobili di loro proprietà adibiti ad edilizia residenziale pubblica.

Interventi relativi all’adozione di misure antisismiche

Con riferimento agli interventi relativi all’adozione di misure antisismiche a decorrere dal 1° gennaio 2017 fino al 31 dicembre 2021 viene prevista una detrazione del 50%, ripartita in cinque quote annuali di pari importo nell’anno di sostenimento delle spese e in quelli successivi.


Tale beneficio si applica non solo agli edifici ricadenti nelle zone sismiche ad alta pericolosità (zone 1 e 2), ma anche agli edifici situati nella zona sismica 3 (in cui possono verificarsi forti terremoti ma rari).


Qualora dalla realizzazione degli interventi relativi all’adozione di misure antisismiche derivi una riduzione del rischio sismico che determini il passaggio ad una classe di rischio inferiore, la detrazione di imposta spetta nella misura del 70% della spesa sostenuta.


Ove dall’intervento derivi il passaggio a due classi di rischio inferiori, la detrazione spetta nella misura dell’80%.

Interventi antisismici su parti comuni di edifici

Qualora gli interventi relativi all’adozione di misure antisismiche siano realizzati sulle parti comuni di edifici condominiali, le detrazioni di imposta spettano, rispettivamente, nella misura del 75% (passaggio di una classe di rischio inferiore) e dell’85% (passaggio di due classi).


Le suddette detrazioni si applicano su un ammontare delle spese non superiore a 96.000 euro moltiplicato per il numero delle unità immobiliari di ciascun edificio.


Per tali interventi, analogamente a quanto previsto per gli interventi per le riqualificazioni energetiche di parti comuni degli edifici condominiali, a decorrere al 1° gennaio 2017, al posto della detrazione, i contribuenti possono optare per la cessione del corrispondente credito ai fornitori che hanno effettuato gli interventi nonché a soggetti privati, con la possibilità che il credito sia successivamente cedibile.


Anche in questo caso, è esclusa la cessione ad istituti di credito ed intermediari finanziari.


Tra le spese detraibili per la realizzazione degli interventi relativi all’adozione di misure antisismiche, a decorrere dal 1° gennaio 2017, rientrano anche le spese effettuate per la classificazione e verifica sismica degli immobili.


Le nuove detrazioni previste per le misure antisismiche degli edifici non sono cumulabili con agevolazioni già spettanti per le medesime finalità sulla base di norme speciali per interventi in aree colpite da eventi sismici.

Bonus mobili

Infine, si dispone la proroga di un anno, fino al 31 dicembre 2017 della detrazione al 50% per le spese relative all’acquisto di mobili.


Il limite di 10.000 euro per l’acquisto di mobili ed elettrodomestici è considerato per gli interventi iniziati nel 2016 al netto delle spese per le quali si è già fruito della detrazione.


FONTE: FISCOINPRATICA.IT

Visita il sito dell'Agenzia delle Entrate per saperne di più.

VISIONE DELLA EDILPEJA

Costruire edifici durevolmente solidi e godibili, ristrutturare per migliorare gli ambienti di lavoro o di vita familiare in termini di sicurezza, robustezza, salubrità e vivibilità; in sostanza, contribuire ad accrescere la qualità della vita di aziende, Enti, istituzioni e famiglie e, quindi, il loro comfort abitativo e lavorativo.

MISSIONE DELLA EDILPEJA

Offrire ai committenti di più rispetto ai competitori in termini assicurativi, certificativi e/o documentali, di servizi aggiuntivi quali la valutazione immobiliare, la certificazione energetica o la progettazione strutturale, di ricerca di soluzioni tecnico-costruttive o progettuali migliorative a parità di costo dell’opera e/o più economiche a parità di comfort abitativo, qualità estetica e sicurezza strutturale degli edifici compatibilmente con le esigenze espresse dai clienti.

Seguici su Facebook!